FAQ Emigrare in Quebec - tutte le puntate

Premessa: nelle righe successive mi riferirò solo alla mia esperienza personale, ossia all`ottenimento di un visto di Residente Permanente in Quebec come Skilled worker con famiglia al seguito (moglie e due figli di eta`inferiore a 6 anni).
Nei due anni (da febbraio 2008 a luglio 2010) di preparazione del dossier, invio documenti, visite e ottenimento del visto, abbiamo attraversato un deserto di dubbi, timori, preoccupazioni e incertezze, spesso legati all'assoluta mancanza di feed-back.
Il blog di Simona (“Emigrare in Canada”) e le parole scambiate con Simona, Alessandro, Bruna, Claudia e i vari Anonimi, mi hanno aiutato a tenere a freno lo sconcerto e la rabbia per un`attesa che sembrava infinita e che ha, in parte, spento l`entusiasmo e provocato mille ripensamenti.

Di seguito trovate la compilation delle domande/risposte (aggiornate) che ho pubblicato nella home page del blog.

D. Per andare in Quebec devo fare domanda al Quebec?
R. Per essere residente permanente in Quebec devi ottenere prima il certificato di selezione (CSQ, vedi il post specifico) del Quebec e poi richiedere il visto permanente al Governo Federale. So di persone che hanno fatto domanda federale per poi venire in Quebec, ma non conosco la procedura, nè di che visti si trattava, nè di che pratiche hanno seguito.

D. Quanto tempo ci vuole per avere il visto?
R. Non meno di un anno e mezzo dall`invio dei documenti al BIQ di Parigi.

D. Devo rivolgermi a un consulente/avvocato o posso fare tutto da solo?
R. Puoi fare tutto da solo. I siti del Quebec, del Ministero dell`immigrazione e dell'Ambasciata sono ben organizzati e completi. Sono solo in Francese e Inglese (tranne quello dell 'Ambasciata in Italia che rimanda comunque a documenti in lingua). Puoi rivolgerti a un consulente/avvocato, ma attenzione a affidabilita`, esperienza e costi.

D. Quali sono i siti di riferimento?
R. I siti ufficiali sono tre e in ordine di consultazione sono: CIC (Citoyennete et Immigration) Ministero Federale Immigrazione http://www.cic.gc.ca/francais/index.asp; MICC (Immigration et Communautes culturelles Quebec) Ministero Provinciale Immigrazione Quebec www.immigration-quebec.gouv.qc.ca/fr/index.html; Ambasciata Canada in Italia www.canadainternational.gc.ca/italy-italie/index.aspx?lang=ita..
Un blog molto utile e` Emigrare in Canada: http://canadablog-simona.blogspot.com/.

D. E`utile rivolgersi personalmente all`Ambasciata del Canada in Italia per chiarimenti, spiegazioni, aggiornamenti ?
R. No. Se sei di Roma o vicinanze e vuoi fare un giro all`ufficio visti di Via Zara, senza grosse aspettative o speranze di informazioni dirette, privilegiate o novita`, la spesa e`minima e la mancanza di una risposta puo`essere solo fastidiosa. Partire da una citta`distante, affrontare un viaggio, un pernottamento, pasti, ecc rischia di essere un sacrificio privo di risultati. Gli orari dell`Ufficio visti non sono comodi. A volte l`Ambasciata organizza sessioni informative, partecipare puo`essere utile, ma solo per ingannare il tempo. Non buttare via del denaro in un viaggio a Roma sperando di ottenere risposte o informazioni o aggiornamenti.particolari. Vai a Roma solo se sei disperato o se avverti un bisogno fisico di vedere l`Ufficio visti. Non pensare di riuscire a parlare con qualcuno al telefono. É impossibile. Non pensare di ottenere una informazione o del conforto via email.
É impossibile. L`unica risposta che puoi ottenere e` “Monsieur, Votre dossier est à l'étude, nous vous prions d'être patient. Nous vous contacterons en temps et lieu. Merci”. Andare a Roma è comunque sempre un grande piacere anche solo per turismo. É stata la mia ultima vacanza.

D. C`e`un modo di controllare l`avanzamento del proprio dossier?
R. Si`, ma solo a partire dalla presa in carico della pratica da parte dell`Ufficio visti federale dell`Ambasciata di Roma. L'aggiornamento non è proprio preciso... Noi eravamo gia`in Canada quando nella nostra casella é apparso il simbolino della visita medica (effettuata 3 mesi prima). L`archivio delle domande é raggiungibile attraverso il sito del CIC ed e`consultabile solo quando si e`in possesso del numero di dossier federale che ti viene inviato qualche settimana dopo l`invio dei documenti per il visto federale.

D. Quanto costa emigrare in Quebec ?
R. Tanto. Metti insieme spese di segreteria e domanda per il CSQ, spese per segreteria e domanda per il visto federale, visita medica, spese per bolli, certificati, traduzioni, postille e autentiche, spedizione documenti, viaggio a Parigi per l`intervista con il BIQ, viaggio a Milano o Roma per la visita medica, viaggio a Roma per ritirare il visto, viaggio aereo per arrivare in Canada, assicurazione sanitaria per i primi 3 mesi. A tutto questo aggiungi la vendita di auto, mobili e altre masserizie che rimarrà in Italia e che dovrai riacquistare in Canada (il voltaggio e`110), vestiti piu`pesanti, libri, piumoni, cellulare, ecc. Fare i conti prima e`un buon deterrente con il rischio di rinunciare, per cui fai i conti alla fine, o meglio, all`inizio del nuovo mondo, o meglio ancora, MAI.

D. I documenti, i certificati, le dichiarazioni devono essere tradotti?
R. Sì. Tutti i documenti che inviate al BIQ o all'Ambasciata devono essere in francese o in inglese. Noi abbiamo fatto tradurre tutto da un interprete che ha poi giurato e autenticato i documenti (come da istruzioni dei siti). La pratica è costosa, c'è chi ha tradotto "in casa", ma io avevo paura che la pratica ci venisse ritardata/bloccata e non ho voluto rischiare.

D. Cosa ho piu`odiato dell`attesa?
R. La mancanza di informazioni e aggiornamenti, l`incertezza e l`impossibilita`di capire perche`non mi diceva niente nessuno, anche se avevo un lavoro che mi aspettava, una casa, un`auto, un`azienda canadese che scriveva all`Ambasciata per sollecitare il mio visto. Aspettare, aspettare, aspettare.

D. Cosa mi ha detto l`ufficiale dell`Immigration all`arrivo a Montreal?
R. All' ufficio di Roma non sanno lavorare. Ben arrivato.

D. Quali sono gli interlocutori principali per la pratica del visto?
R. Per il visto come residente permanente in Canada, provincia del Quebec, viene applicata una procedura speciale, perché il particolare statuto di "Stato nello Stato", riconosciuto alla Provincia del Quebec, delega al Ministero Immigrazione Provinciale la selezione dei candidati. Per ottenere il visto, gli uffici di riferimento sono, quindi, due: il BIQ (Ufficio Immigrazione Quebec), con sede a Parigi, per la selezione e il rilascio del CSQ per i residenti europei e l`Ufficio Visti dell`Ambasciata di Roma, per il rilascio del Visto vero e proprio per i cittadini italiani e della regione sud Europa.

D. Come e quando si viene contattati dai due Uffici?
R. Le occasioni di contatto con gli Uffici preposti sono state, nel nostro caso, le seguenti: invio del dossier a Parigi, risposta del BIQ (tramite lettera semplice) per l`assegnazione del numero di riferimento; convocazione al colloquio di selezione al BIQ a Parigi (lettera semplice), colloqui e rilascio immediato del CSQ; invio del dossier all`Ufficio Visti a Roma e risposta (lettera semplice) dell`Ufficio Visti per l`assegnazione del numero di dossier; lettera (raccomandata AR) dell`Ufficio Visti per la visita medica; comunicazione dell`Ufficio Visti (email) con la conferma del rilascio del visto.

D. Come deve essere compilata la lista di esportazione dei beni personali ?
R. Noi abbiamo utilizzato 3 documenti per esportare, sdoganare e importare i nostri beni (comprensivi di biciclette, vino, mobili, vestiti, beni alimentari secchi, ecc.). La lista di carico del trasportatore, una mia lista generale, in excel, in cui elencavo tutti i beni (10 pantaloni, 1 computer, 50 giocattoli bambini, 100 libri, 1 caffettiera, ecc.) in ordine alfabetico che ho consegnato all`Immigration e alla Dogana all`arrivo in aeroporto, un`altra lista (identica alla seconda) suddivisa però per argomenti (vini, elettronica, libri, vestiti, cucina, ecc.) che ho consegnato alla Dogana prima di liberare il container, valorizzandola genericamente in un importo indicativo del valore totale dei beni. Inoltre la lista dei vini era valorizzata a parte, perché i vini sono sottoposti a una tassazione di favore, ma speciale.

D. Esiste un modo per velocizzare le pratiche?
R. Da italiano mi dico che é impossibile che non ci sia, ma io ho provato di tutto e non ho trovato alcuna possibilita`di "accelerazione".

D. Posso portare la mia auto in Quebec ?
R. No. Puoi portare la tua auto solo se sei un turista di passaggio e non riesci a vivere senza il tuo magnifico SUV bianco, con le cromature sul predellino, gli interni poltrona Frau e il simbolo dell`UNICEF sul tetto. Come Residente Permanente la tua auto deve sottostare alle disposizioni in tema di sicurezza stradale che nessuna auto, che non sia venduta in Nord America, possiede. Per cui vendila prima di partire.

D. Quali documenti tradotti in lingua sono utili in Canada ?
R. Certificato di nascita, stato di famiglia, certificato di matrimonio (possibilmente plurilingua, gia`predisposti dall`anagrafe in formato europeo, molto facili, comodi e convenienti), certificati vaccinazioni, libretto pediatrico, cartella dentistica, documenti vari per la scuola (diplomi, pagelle, ecc.).

D. Il certificato penale uso emigrazione, esiste?
R. Credo di no. Esiste il certificato penale-carichi pendenti per uso amministrativo, ma tutti coloro a cui ho domandato mi hanno risposto che non ne esiste uno con la dicitura "uso emigrazione".

D. All`arrivo in aeroporto a Montreal, la procedura di ingresso come nuovo residente é difficile? Quanto tempo si é trattenuti presso gli uffici dell'Immigration?
R. All`arrivo abbiamo trovato dei funzionari gentilissimi, preparati, premurosi e pazienti. Siamo rimasti negli uffici dell`Immigration quasi due ore, perché siamo arrivati in contemporanea con un volo dal Nord Africa e gli uffici dell`Immigration erano pieni, ma ben organizzati e efficienti.

D. In caso di emigrazione di una famiglia, la domanda per il visto deve essere compilata solo dal padre o dalla madre?
R. No, la domanda deve essere compilata dal richiedente principale (sia esso padre o madre), dall`altro congiunto (esistono dei moduli specifici) e dai figli maggiorenni. É importante considerare che anche per il congiunto-non richiedente principale, devono essere inviati diplomi, esperienze lavorative, curriculum vitae, oltre ai moduli specifici.

D. In che lingua é il colloquio a Parigi al BIQ? Che domande ti fanno?
R. Il colloquio a Parigi é in francese e in inglese e serve a valutare la propria motivazione, attitudine e capacita`di adattamento. Serve anche a discutere insieme al funzionario aspetti del proprio dossier che possono contribuire a consolidare la propria candidatura. Il colloquio a Parigi è l`unica occasione di contatto personale con un funzionario. Alla fine del colloquio, se ti viene rilasciato il CSQ, si e`proprio felici.

D. Cosa non c`è in Quebec, rispetto all`Italia, che puo`essere veramente utile e che difficilmente ritroverò ?
R. Il bidet.

D. La mia patente di guida italiana è valida in Quebec?
R. Eh no. Come turista la patente è valida senza alcun problema e senza l'obbligo di avere la patente internazionale, ma come residente permanente hai l'obbligo di convertire la tua patente italiana nella patente del Quebec. L'Italia, paese della Ferrari, di Nuvolari, dei tutor fasulli e dei 200 km/h in autostrada, è uno dei pochi Paesi europeei che si è dimenticato di rinnovare la convenzione di mutuo riconoscimento della patente. La conversione della patente prevede esame orale (test a risposte fisse al computer) e esame pratico con ispettore. Non è difficile, ma è impegnativo, le regole sono in parte diverse (svolta a destra ai semafori rossi, stop, ecc.) e alcuni segnali hanno colori e simboli diversi. Tempi richiesti per fare il tutto: un mese tra prenotazione e effettuazione esame teoria e partica.

D. Esistono i servizi di medico di famiglia e di pediatra in Quebec?
R. Esistono, ma non come in una città di provincia del Nord Italia. Qui è praticamente impossibile avere un medico di famiglia, così come un pediatra. Le liste di attesa sono spropositate. In caso di malattia si va all'ambulatorio di quartiere, in caso di urgenza si va in ospedale. Altrimenti si acquista un servizio di medicina di famiglia privato (dai 1500 ai 3000 $ all'anno per persona).

D. E' meglio spedire o portare i documenti all'Ufficio visti ? E' meglio farsi spedire o ritirare di persona i documenti dall'Ufficio visti ?
R. E' meglio portarli di persona, ritirare una ricevuta di consegna e essere sicuri che li abbiano ricevuti. E' meglio presentarsi di persona e ritirare i visti, controllare che le informazioni siano corrette e salutare per l'ultima volta l'Ufficio Visti.
D. Devo spedire anche le pagelle con i voti al BIQ di Parigi ?
R. Io non l'ho fatto. Ho spedito i certificati scolastici con voto finale e i diplomi, medie, superiori e laurea fotocopiati e autenticati.

D. Esiste il certificato penale ad uso emigrazione ?
R. Sì. Contrariamente a quanto detto in un precedente post, Simona 2 mi ha segnalato che a Trento è riuscita a farselo fare. Si deve richiedere il certificao USO EMIGRAZIONE (ART. 24 D.P.R. 14/11/2002 N. 313).

D. Posso portare il Parmigiano Reggiano ?
R. Puoi portare fino a 7 kg a persona di formaggio sottovuoto. L'ho fatto e l'ho dichiarato alla dogana. nesuna spesa e un grande sorriso.

D. La banca e il credito ?
R. Nessun problema, qui ti aspettano. Le banche sono rigide e rigorose, ma sono pronte a disputarsi il cliente e l'immigrante è un cliente fedele, lavoratore, serio e motivato, in genere. Da qualche mese ti danno anche la possibilità di avere una carta di credito con 1000 $ di limite, non molto, ma va bene così. In 40 minuti apri il conto e ti danno la carta di debito e gli assegni, l'accesso via internet al conto e una assistenza continua. Le banche sono aperte fino alle 17 o alle 18 e un giorno a settimana fino alle 20.00. State attenti alla banca italiana che per un bonifico dall'Italia al Canada è capace di succhiare 120 euro.

D. La carte Soleil e l'assicurazione sanitaria ?
R. La Carte Soleil è la carta rilasciata dalla RAMQ (il Servizio Sanitario provinciale) che ti riconosce come cittadino che ha diritto all'accesso alla sanità pubblica e che è coperto dalla previdenza sociale. Tra il giorno dell'arrivo in Canada e il rilascio della Carte Soleil trascorrono in teoria 90 gg durante i quali non hai alcuna copertura sanitaria se non per le urgenze. In questo periodo puoi (ma non sei obbligato) essere coperto da una assicurazione privata. Non esiste l'obbligo ma spesso, se hai dei bambini iscritti a qualche attività o se devi fare la patente, ti chiedono la copia di una assicurazione. Il mio consiglio, grazie a Davide , è di stipulare l'assicurazione nei giorni successivi all'arrivo (hai 7 giorni di tempo) via internet con www.bluecross.ca/francais/default.html. Blue Cross è una delle assicurazioni più conosciute e affidabili del Nord America, il palazzo è su Sherbroock vicino al Museo McCord. Il prezzo è meno della metà che in Italia con Europe Assistance. Uno dei vantaggi è che puoi farla della durata che preferisci. Trucco: i 90 giorni iniziano il primo giorno del mese del tuo arrivo, per cui se arrivi in Quebec il 25 del mese puoi fare l'assicurazione per soli 2 mesi...

D. Come si mangia a Montreal ?
R.  Molto bene. Abbiamo anche trovato la Pizzeria (Prato su Blvd St.Laurent) con forno "a carbone". Pizza ottima, gentili, prezzi ok e locale adatto alle famiglie. A Montreal puoi fare il giro del Mondo tra ristoranti haute gamme, cinesi, portoghesi, classici, bitro, ecc. Qualità ottima, prezzi abbordabili, servizio più che buono, divertimento e varietà assicurati. Per i ristoranti consiglio la Guida di Lapresse. Per i Vini la Guida Phaneuf.

113 commenti:

  1. Leggo ora per la prima volta il tuo blog.
    Leggendo di getto il piglio e le infos sono una piacevole scoperta, per così dire.
    Sono tentato da un paio d'anni di andare un periodo a Toronto, dove vive un'amica, per valutare l'ambiente. Io vivo a Venezia. L'inglese è un pò arrugginito, anyway...
    L'anno scorso sono stato negli USA, a Boston: bellissimo posto ma la way of life la trovo...Tetra.
    Ti ringrazio molto e auguro buone cose a te/voi:)
    To later

    RispondiElimina
  2. Ciao, benvenuto e grazie. Mi fa piacere che tu abbia trovato il blog, che tu gli abbia dedicato del tempo e che ti sia piaciuto. Venezia... Se vivi a Venezia in Laguna e hai un lavoro e una vita piacevoli, vieni a trovare in vacanza per poi ritornare nella culla del Mondo. Á bien tot.

    RispondiElimina
  3. Salve.
    Mi chiamo Leda e vivo da quasi 18 anni in Italia, a Padova. Mi sono appena laureata e vedo poche possibilità di lavoro qua. Purtroppo le aziende ospedaliere non assumono con facilità. Quest'estate anche io con la mia famiglia siamo stati a Boston e a Sherbrook. Posti belli e invitanti.Ho fato domanda ufficiale per poter emigrare in Québec il 31 ottobre u.s.Come inizio ho presentato semplicemente il modulo,il certificato di autonomia finanziare e l'assegno per il pagamento. Non ho allegato nessun altro documento tipo certificato di laurea, o certificati di matrimonio o di nascita.
    Mi sapreste dire se ho fato giusto oppure dovevo mandarli già dall'inizio? Ho pensato che come primo passo faccio la richiesta e dopo se mi accettano mi chiederanno il resto.
    Vi ringrazio in anticipo e vi auguro ormai Joyeux Nouvel An!!!

    RispondiElimina
  4. Ciao Leda, Buon Natale e Buon Anno anche a voi. Cosa posso dirti? Anche a me era venuta questa idea, anche perché sobbarcarsi tante spese senza sapere il risultato mi sembrava un controsenso, peró devi considerare una cosa che ho imparato qui: il rispetto assoluto della procedura, the law is the law, anche se poco pratica.
    I documenti che il BIQ ti richiede sono essenziali per valutare la tua corrispondenza con i parametri di immigrazione. Il funzionario non può interpretare un semplice modulo, deve avere dei documenti a sostegno della pratica. In più é facile che la procedura sia ancora più lunga tra vedere il tuo dossier, scrivere i documenti che mancano, scriverti, farti preparare i documenti, inviarli, riceverli, riaprire il dossier, ecc. Se sei giovane, ti sei laureata in discipline ospedaliere o mediche sei sicuramente utile, per cui avresti dovuto mandare tutti i documenti. Ciao.
    Francesco

    RispondiElimina
  5. Grazie mille,a questo punto aspetterò, sperando che non passerà un eternità.Nel frattempo mi impegnerò a imparare meglio il francese.
    Leda

    RispondiElimina
  6. Mi piace il tuo blog :)
    Sto pensando di emigrare in Canada, ho visto che sono eligibile come "Skilled Worker" in quanto psicologo.
    Mi chiedo se in Québec occorre essere nella lista degli skilled workers o se avete altri criteri. Dove posso verificarlo?
    Grazie.

    Buon anno!

    Cristian

    RispondiElimina
  7. Sai che non ne ho la più pallida idea. Nel senso che non posso darti una risposta certa, per cui ti consiglio di fare un bel giretto su http://www.immigration-quebec.gouv.qc.ca/fr/index.html
    Qui troverai tutte le risposte alle tue domande, compresa l'equiparazione di studi e professioni, nonché l'autovalutazione propedeutica alla domanda di immigrazione.
    Mi fa piacere che il blog ti piaccia. Buon anno anche a te. Ciao

    RispondiElimina
  8. ciao Francesco,
    Sono in possesso di un CSQ...Ho mandato il 30 settembre 2011 la mia domanda di visto per la categoria resident permanent du quebec all'ambasciata del canada a roma tramite la posta racomandata AR ... quanto tempo più o meno di verrò per l'ottenimento del visto ? in questa fase quali sono i tempi di attesa ?
    comunque non avendo ricevuto la ricevuta di conferma della posta, ho scritto all'ambasciata nel mese di ottobre e nel mese di novembre mi hanno risposto dicendomi che hanno ricevuto la mia pratica, ma che non hanno ancora iniziato il trattamento perché ci sono pratiche arrivate prima della mia, che devo aspettare il mio turno.
    quindi avendo una disponibilità finanziaria limitata, vorrei sapere più o meno quanto tempo ci vuole a partire dalla spedizione di tutti i documenti compresi il CSQ (cosa che ho già fatto e avuto la conferma di ricezione come detto più in alto)?
    Grazie,

    Antonio

    RispondiElimina
  9. ciao Francesco,
    quali sono i tempi di attesa per la domanda di visto per la categoria residente permanent du Quebec che già sono in possesso di un CSQ ?
    quanti tempi ci vogliono per ottenere il visto ?
    lo chiedo perché sono passati tre mesi da quando ho mandato tutta la pratica per la domanda di visto e ancora non ho nessuna risposta e andato sul sito di Immigrazione Quebec, leggo lì che ci vogliono 21 mesi per l'ottenimento del visto dopo aver mandato la pratica per la domanda di visto presso l'ambasciata del canada a roma.
    Dopo quanto tempo sei riuscito ad ottenere il tuo visto dopo aver fatto la domanda di visto ?

    Grazie,

    Marco

    RispondiElimina
  10. @Antonio e Marco, ma vi siete telefonati prima di scrivermi? Noi abbiamo ricevuto la conferma del visto 17 mesi dopo l'invio del CSQ e del resto dei documenti all'Ufficio Visti di Via Zara.
    Nella colonan a destra dei post e dei commenti ho inserito un quadro con i tempi e i passaggi che abbiamo affrontato.
    L'attesa del visto da parte dell'Ambasciata è lunghissima e peggiora anno dopo anno. E' già un successo ottenere una risposta via email. Ciao

    RispondiElimina
  11. ciao Francesco, mi chiamo Pablo e ho intenzione di trasferirmi in Québec a marzo 2012. Sono stato in vacanza a Montréal a luglio 2011 e me ne sono innamorato.
    Ho ottenuto il permesso vacanza-lavoro, e la mia intenzione è sfruttare questa opportunità per fare esperienza il loco e richiedere lo status di residente permanente. hai avuto riscontri in merito? grazie

    RispondiElimina
  12. Ciao Pablo, bravo mi fa piacere, l'estate 2011 é stata une gran bella estate, magari se venivi nel 2009 te ne andavi sopraffatto dalla pioggia e dalla muffa!
    Penso tu faccia bene a fare questa esperienza, più sensazioni assumi meglio é. Per quanto riguarda riscontri vari sul tuo progetto,non ne ho, ma a naso e in base a tutte le informazioni che mi hai dato mi sembra perfetto.

    RispondiElimina
  13. ciao francesco, il mio ragazzo ha ottenuto il CSQ, e ora é in attesa della visita medica, secondo te é fattibile, ( per me) partire come "turista" e poi una volta che trova lavoro, fare una dichiarazione, che siamo coniugi di fatto, e poter cosi lavorare anch'io? o che alternative ci sono?

    RispondiElimina
  14. ciao francesco, il mio ragazzo ha ottenuto il CSQ, e ora é in attesa della visita medica, secondo te é fattibile, ( per me) partire come "turista" e poi una volta che trova lavoro, fare una dichiarazione, che siamo coniugi di fatto, e poter cosi lavorare anch'io? o che alternative ci sono? La mia paura é di rimanere inattiva a lungo...abbiamo intenzione di sposarci, ma non per forza per ottenere il visto, voglio farlo con calma dopo, tra un anno o due anni :)

    RispondiElimina
  15. Ciao Maria Giovanna, spero che tu sia la stessa persona che mi aveva scritto il 10 e a cui mi sono ricordato ieri di non avere mai risposto. Scusami.
    Proprio ieri ho incontrato un ragazzo che é a Montreal come turista con la moglie residente permanente. Lui si trova nella condizione di cui tu mi scrivi. Come a lui, anche a te consiglio di fare un altro itinerario: iscrivetevi a un corso di francese o inglese all'università o a una scuola a Montreal e chiedete il visto come studenti. Lo status di studenti é + comodo rispetto a quello di turista. Da turista non hai nessuna possibilità di movimento, lavoro, studio e ogni 6 mesi devi uscire dal paese. Per diventare residente, anche se fossi sposata a un canadese, dovresti fare sempre una lunga trafila per ottenere il visto da residente. Le domande di riavvicinamento familiare o sponsorship non sono lunghe come quelle da permanent resident, ma poco ci manca e i documenti richiesti sono gli stessi. Il mio consiglio é di entrare come studente, studiare perché serve sempre e poi con il maturare del tempo e della vita fare la domanda che ritieni più adatta, magari in Quebec o in Ontario o in BC se per caso la vita dovesse portarvi a uno spostamento. Buona giornata.

    RispondiElimina
  16. grazie mille per la risposta , si ero sempre io. Mi hai dato un ottimo consiglio. Pero' non pensavo che pure col ricongiungimento familiare, ci sarà da aspettare tanto...e va beh, si vedrà!grazie ancora per la tua risposta. MAria Giovanna

    RispondiElimina
  17. Ciao Francesco,
    anche io come tutti quelli che ti scrivono vorrei riuscire ad emigrare in Quebec. ci siamo stati quest'estate e ce ne siamo innamorati. In più abbiamo degli amici italiani che abitano in loco e ce ne hanno parlato più che bene.
    So che la strada sarà lunga e tortuosa ma spero di farcela.
    Mio marito è falegname e io sono laureata in lingue. Se prendo l'abilitazione per l'insegnamento della lingua italiana credi che sia utile?
    Quest'estate torneremo in Quebec ospiti di questi ns. amici e vedremo sul posto quelle che sono le opportunità di lavoro per me e per lui. Tieni conto che abbiamo tutti e due più di 40 anni e abbiamo due bimbe di 10 e 5 anni.
    Volevo anche andare a Roma all'Ambasciata del Quebec ma mi sembra che tu lo sconsigli vivamente.
    vabbè adesso mettimao in vendita l'attività e poi vedremo.
    ciao
    Francesca

    RispondiElimina
  18. Ciao Francesco,

    Leggo fra i commenti che anche se sposata con Canadese, la trafila da fare per ottenere un visto e' lunga.. e' davvero cosi? Mio marito e' Canadese, del Quebec appunto, e stiamo pensando di trasferirci da Londra, dove risiediamo da un bel po, a Montreal. Io spero di ottenere un trasferimento interno con la mia compagnia per poi usufruire del vantaggio di essere sposata con un Canadese e di avere un bimbo al quale stanno rilasciando la cittadinanza canadese, per potere ottenere la residenza permanente. Dall'alto delle tue conoscenze, pensi sia l'iter giusto da seguire?
    Grazie
    Brunella

    RispondiElimina
  19. Ciao Brunella, un amico inglese, sposato a una canadese con due figli canadesi, ha atteso 9 mesi prima di avere la residenza. I tempi sono questi, lunghi ma praticamente certi per una situazione come la vostra.
    Fai benissimo e dal basso delle mie conoscenze credo che il tuo piano sia perfetto.
    Ciao Francesco

    RispondiElimina
  20. Francesco,

    Mille grazie per la risposta davvero celere e per tutte le informazioni che hai avuto la pazienza di inserire nel tuo blog. Non e' importante nel mio caso se i tempi di rilascio della residenza permanente sono di 9 mesi, se riesco a lavorare con Visto pagato dall'azienda per i primi tempi non dovrei avere problemi.
    Sono originaria della Sicilia, ho vissuto 3 anni in Lussemburgo all'eta' di 21 anni, 10 a Londra ed ora sto accarezzando fortemente l'idea sbarcare a Montreal per potere dare a mio figlio un futuro meno pieno di compromessi quotidiani come quello che devi purtroppo fare qui in Inghilterra quando hai famiglia.
    Ammetto che quello che piu mi fa paura nell'affrontare nuovamente uno spostamento e' il dover ricominciare daccapo con la cerchia di amicizie, soprattutto perche qui mi era ritagliata un pezzettino di Italia, quella buona, mentre li dovrei ricominciare da zero. Se hai qualche dritta sui migliori posti italiani in quel di Montreal e dintorni (noi pensiamo di prendere casa intorno a Longueil o St-Lambert o St-Hubert per essere piu vicini alla famiglia di mio marito), su come e' possibile/impossibile stringere amicizie, sulla comunita' italiana di nuova generazione (ovvero quelli che come noi si trasferiscono ora e non 60 anni fa!) potresti scrivere un post?
    Mille grazie ancora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao, ho letto il tuo post , come ti sei trovata alla fine a montreal? :) tra poco parto pure io, un saluto

      Elimina
  21. ahhh meraviglioso blog, oasi nel deserto delle informazioni che sto recuperando. Anche io e mia moglie vogliamo emigrare in Quebec ed abbiam gia' deciso per Montreal. Il tempo di attesa un po' mi ha spiazzato, meno tempo passo ancora in questo paese e meglio e'. Sto provando assiduamente a mandare il mio resume ad ogni ditta di Montreal che cerchi nell' IT con la speranza di avere il lavoro gia' ad attendermi e nel frattempo faro' tutte le carte per richiedere il visto. Contemporaneamente pensavo di lasciare il mio lavoro attuale e cominciare ad andare col visto di studio frequentando un corso di lingua direttamente a Montreal, lavorando anche part-time. Posso fare entrambe le cose? (chiedere il PR e stare in Quebec come studente ?)

    Grazie !!

    RispondiElimina
  22. ciao stefano,
    la risposta al tuo commento merita riflessione.io inizierei con visto da studente e contemporanea richiesta di permesso da residente. nel frattempo sondi anche le varie aziende IT e i recruiter del settore, capisci se hai mercato e se la vita locale ti aggrada! se però ricevi prima una proposta di lavoro, solitamente le aziende locali si attivano per farti avere un visto di lavoro temporaneo. in ogni caso mi dedico alla tua domanda stasera. grazie per i complimenti. buona giornata

    RispondiElimina
  23. Ciao.
    Arrivo nel tuo blog solo oggi ... quando mancano ormai 2 mesi e mezzo alla nostra partenza.
    Arriviamo in Canada, a Montreal per due anni con un permesso di lavoro temporaneo. Non stiamo scappando dall'Italia, ma cogliendo un'opportunità di lavoro di mio marito grazie ad un finanziamento UE. Ma devo dire che anche per il mio permesso di lavoro "aperto" non ho avuto grossi problemi e ci hanno risposto in una quindicina di giorni.
    Abbiamo 3 bimbi piccoli e questo complica un po' il nostro trasferimento....
    Grazie per le ordinate informazioni raccolte in queste FAQ!

    RispondiElimina
  24. ciao alessandra, montreal a fine giugno é molto bella, fiori, prati, sole (speriamo bene...).
    il permesso di lavoro temporaneo é più veloce della residenza permanente, hai ragione, così come i permessi di studio. tantissimi espatriati francesi, ad esempio, dipendenti dei grandi gruppi e delle banche sono qui con il permesso di lavoro temporaneo. il permesso temporaneo però ti esclude dalle sovvenzioni, dalle indennità, dalla mutua, insomma dai diritti del residente permanente. non é che la sanità pubblica sia irrinunciabile (vista l'organizzazione), ma di solito chi ha un permesso di lavoro temporaneo é coperto dalle indennità della compagnia che lo "spedisce" all'estero e che spesso fornisce sanità privata, scuola privata e altre amenità.
    3 bambini piccoli sono una bella avventura anche senza emigrare, quindi sono solidale. se hai bisogno di aiuto, informazioni, altro chiedi, se abbiamo le risposte saremo felici di rispondere. ciao, buon viaggio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahimè non ci coprono granchè perchè non lavora per un'azienda privata, ma per un ente pubblico ... . Le persone che ho contattato per la scuola (commission scolaire) mi dicevano, però, che bastava il permesso di lavoro per avere le sovvenzioni per la scuola ad esempio ... Vedremo !
      Intanto tra una settimana circa facciamo un giro esplorativo per cercar casa e sistemare un po' di pratiche ... prima del grande trasloco!
      Speriamo bene !
      E grazie !

      Elimina
  25. complimenti per il blog, mi chiamo barbara e con mio marito e mia figlia di 14 anni vorremmo trasferirci in canada perchè stufi marci dello schifo italiano,ma non abbiamo qualifiche specifiche ne conosciamo benissimo le lingue. siamo persone che hanno sempre lavorato e faremmo qualsiasi mansione . non conosciamo nessuno e vorremmo sapere se abbiamo possibilità. grazie mille !! barbara

    RispondiElimina
  26. Ciao Francesco, ho scoperto oggi con piacere il tuo utile blog. Approfitto della tua esperienza per chiederti un paio di cose. Io sono fotografa di professione e qui in Italia ho anche aperto una SRL, mio marito è mio dipendente con mansioni commerciali, ho uno studio in affitto. Stiamo considerando la possibilità di trasferici anche definitivamente all'estero per via della situazione italiana poco rassicurante e per crescere in un ambiente migliore i nostr 2 figli. Nel sito dell'immigrazione ho visto che si può chiedere il visto come skilled worker oppure come businnesspeopple. Io aprirei volentieri la mia attività lì...ma non so se prima ho bisogno di lavorare da qualcun altro per assestarmi...secondo te quale visto dovrei chidere? seconda cosa, Nel sito c'è questo annuncio :
    On 21 March 2012, the Minister of Immigration and Cultural Communities has come to a decision regarding the intake of applications for selection certificates (in French, 167 Kb). Pursuant to the decision, the Minister determines the maximum number of applications that business immigrant candidates will be allowed to submit between March 21, 2012 and March 31, 2013.

    This decision is taken pending adoption by the National Assembly of Québec of a bill that would contain a provision, retroactive to 20 March 2012, authorizing the Minister of Immigration and Cultural Communities to make such determination.

    To know the number of applications submitted to date, consult the page Intake of applications.

    secondo te questo procedura può velocizzare le cose e quindi non bisogna farsela scappare oppure viene pubblicata di tanto in tanto!? Per ora ti ringrazio infinitamente dell'aiuto che ci dai! A presto....Anna

    RispondiElimina
  27. ciao anna, il messaggio che hai scritto é una procedura ripetitiva e fa parte degli atti formali ordinari, non c`é nessuna opportunità da non perdere o per cui accelerare le pratiche, purtroppo.
    io avevo scorso velocemente i termini per i business people e mi sembrava che venisse richiesto un investimento fin dalla partenza abbastanza impegnativo (tipo lasciare in deposito presso una banca una somma a copertura di xxx$ ecc.ecc.). controlal tu bene, io non avevo approfondito più di tanto perché ero già inserito negli skilled workers.
    fossi in voi comincerei a lavorare sul csq come residenti skilled workers, nel frattempo contatterei colleghi o agenzie su montreal/quebec/toronto per vedere se ci sono spazi, risposte, interessi. i tempi per ottenere un visto da skilled o business non sono molto diversi, i visti più rapidi sono per studente e per lavoro temporaneo, ma devi avere un datore che ti richiede. ciao.

    RispondiElimina
  28. salve o trovato il tuo blog molto utile io o conosciuto una ragazza canadese che e in grado di fare di tutto per portarmi al canada pero sono di citadi.. Albanese, o mandato il visto residente temporanea da un mese e non o neanche una risp. cosa posso fare per velocizare il visto o inviato tutto a roma in via zara.il fato e che io speravo di passare il mio compleanno gia al canada il 19 di giugno. spero di avere una risp. grazie in anticipo jimmi.

    RispondiElimina
  29. ciao jimmi, purtroppo hai solo tre opzioni: aspettare, andare in canada come turista, festeggiare il tuo compleanno in grecia al mare...
    la pratica per rilasciare il visto é complessa, in via zara i tempi sono molto lunghi e non esistono modi per accelerare. in bocca al lupo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. i fatto e che la persona che mi a mandato l'invito e in grado di fare tutto per accelerare il visto pero, a roma non risp neanche alle email ne al telefono ne al fax sembra se come nessuno lavora in questo ufficio.stavo pensando di passare a roma di persona questa sett cosi spero di avere qualche info. te che ne pensi?

      Elimina
  30. ragazzi oggi sono stato a roma e o avuto subito la risp cmq non e vero che non vi danno nessuna info. sono molti gentili. ciao a tutti

    RispondiElimina
  31. Bravo Jimmy, complimenti. Mi fa piacere e mi conforta il fatto che l'atmosfera sia cambiata. Io ti assicuro per esperienza diretta e personale che l'atteggiamento ricevuto é stato totalmente diverso e che le due volte che sono andato a Roma ho buttato via soldi e fegato.
    In bocca al lupo.

    RispondiElimina
  32. e tutto diverso adesso credimi. la mattina consegni il form il pomeriggio hai la risp. ciao a tutti.

    RispondiElimina
  33. anche io ed il mio compagno(naturalmente volevamo venire li) ma non riesco a trovare info riguardo all'immigrazione legata ad un investimento in un attività......o meglio, volevo sapere se è agevolata o meno

    RispondiElimina
  34. ciao, sono arrivato tardi, ma è un periodo complicato. l'immigrazione per investimento economico è prevista dal piano di immigrazione. sui siti ufficiali esiste una sezione dedicata alla categoria. a suo tempo avevo verificato anche io, ma i parametri richiesti erano per me fuori dalla portata. fai un giro sui siti del ministero dell'immigrazione e fatti un'idea. ciao

    RispondiElimina
  35. ciao,
    mi chiamo Francesca. ti avevo già contattato.
    Quest'estate io emio marito siamo adnati a trovare degli amici vicino a Montreal, era la seconda volta. Insomma ci simao convinti e abbimao deciso di fare il grande passo e di trasferirci. Mio marito che è falegname ha cnhe trovato lavoro, una falegnameria italiana che è disposta ad assumerlo. iO pensavo. ecco adesso preparo i documenti e poi partiamo (nei tempi dovuti) inverce no. Se anche io non trovo lavoro e vado solo come sua "accompagnatrice" non posso lavorare. Tieni conto che abbiamo due figlie piccole ma già in età scolare. E poi io non riesco a stare con le mani in mano. E comunque anche dal punto di vista finanaziario credo che anche lì due stipendi siano meglio di uno.
    Una cosa non mi è chiara e non ho trovato risposte esaustive sul sito. Se mio marito ha già un offerta di lavoro è possibile che la sua domanda sia privilegiata o deve fare lo stesso percorso delle altre? E' possibile che il suo datore di lavoro debba aspettare anche due anni per poterlo avere tra i suoi dipendenti? mi sembra così strano!
    mercoledì prossimo andremo a Roma, al Consolato sperando ci diano delle risposte certe in quanto adesso mi sento un pò in alto mare.
    ciao e scusa se ti invidio

    RispondiElimina
  36. Salve. Per ora non ho ancora raggiunto il "livello di motivazione" sufficiente a fare questo passo, anche se ogni giorno che passa, dato l'andazzo qui in Italia, aumenta sempre più. Volevo solo chiedere un informazione, se non disturbo: hai parlato di lunghe procedure e tempi d'attesa consistenti: vorrei solo capire una cosa: un amico mi ha parlato di un ufficio a Milano che, a suo dire, stende tappeti d'oro a chi vuole trasferirsi in Quebec, facilitando, sempre a suo dire, ogni procedura o altro. Vorrei sapere se è vero e quanto c'è di vero. Grazie e scusate. Saluti cordiali

    RispondiElimina
  37. ciao francesca, ciao salve, mi fa piacere che il blog vi possa dare qualche idea in più su un progetto per la vostra vita. @francesca: cosa posso dirti? io, 4 anni fa, anzi quasi 5, avevo offerta, contratto, casa, auto e scuola e ho aspettato due anni e mezzo. il mio datore di lavoro ha scritto anche al ministro, ma niente, forse non mi volevano...
    @salve (scherzo, ho capito che il tuo nome non é salve!): se é vero e hai l'indirizzo scrivilo subito. sinceramente mi sembra strano, ma il mondo é così bello che magari esistono anche hansel e gretel.
    ciao

    RispondiElimina
  38. Grazie per la tua risposta.
    Ho contattato uno studo legale a Montreal (Cohen lo conosci? se si, cosa ne pensi) io vorrei farmi aiutare per la compilazione di tutta la documentazione ma non trovo nessuno in Italia. hai delle indicazioni?
    E poi ci sono gli i test di lingua. A settembre cominciamo a metterci sotto sia per l'inglese, (che mi fa una gran paura) sia per il francese, che mi spaventa meno.
    Ma se poi ci vogliono più di due anni per emigrare e mi scade il test? dopo che ho speso un sacco di soldi? ma devo fare questo passo? chi me lo fa fare? scherzo sono motivata. Spero di non dover aspettare tanto anche perchè vorrei che alice, mia figlia più grande cominciasse le medie in Quebec...ma figurati...dovremmo trasferirci la prossima estate. Neanche a pensarci! Però se a natale abbiamo finanze sufficienti per fare un salto a Montreal magari ti veniamo a disturbare
    Ah, in ultimo. Sono stata all'Ambasciata del canada a Roma. A me non hanno dato alcuna notizia prchè volevo info per gli skilled workers. Danno info solo per il lavoro temporaneo!!!

    Per Salve: scrivi subito l'indirizzo!!! Magari fosse vero!
    Buona giornata...qui fa un caldo!
    ciao
    Francesca

    RispondiElimina
  39. @Francesca: chiedere se conosco uno studio legale Cohen a Montreal é come chiedere a un milanese se conosce uno studio legale Bianchi a Milano! No purtroppo non lo conosco, né conosco studi legali in Italia per incaricarsi del dossier. Conosco chi si é fatto fare un dossier a Montreal dall'Italia, ma non mi sembra di ricordare una grande soddisfazione del servizio ottenuto. In realtà il dossier può essere preparato individualmente senza grosse difficoltà. Io, Alessandro, Davide, Simona, Giulio, ecc abbiamo tutti costruito il file da soli e siamo arrivati a destinazione. Credo che spendere dei soldi per un servizio del genere sia forse esagerato. Gli studi legali di solito seguono le compagnie e gli espatriati delle compagnie. Spesso sia i ministeri sia le ambasciate scoraggiano l'utilizzo di intermediari nella preparazione dei dossier per il rischio di truffe e altro. Certo potrebbero essere più disponibili nelle risposte, ma ti assicuro che i loro siti sono completi e se dovessi trovare difficoltà nella lingua, consideralo un passo di apprendimento comunque necessario.
    Per gli altri tuoi dubbi: é così, se se se se ... queste due lettere sono il pane dell'emigrante, purtroppo. Ciao.

    RispondiElimina
  40. Cosa intendi per costruito il file da soli? la mia paura è che mi dimentichi qualche cosa...e poi questa maledetta offerta per mio marito non arriva anche se la settimana scorsa ci hanno assicurato che ce l'avrebbero inviata. Sto pensando di chiedere un permesso di lavoro temporaneo ( dopo avere trovato chi me lo dà) e poi una volta arrivati...
    la prossima volta ti scriverò spero per darti buone notizie. per il momento mi sono messa sotto con le lingue!
    Grazie per il consiglio cercherò di muovermi con le mie gambe e quelle di mio marito
    ciao
    Francesca

    RispondiElimina
  41. ciao francesco da un po di tempo che leggo il tuo blog.
    allora mi presento:mi chiamo issam sono dal marocco .
    ho avuto il CSQ dopo un colloquio a parigi a giugno scorso.e ho inviato. il dossier federal a sydney (nuova procedura) a fine luglio.pero il tuo" a roma non sanno lavorare" mi ha spaventato non poco,gia che la durata per trattare il visto e di 17 mesi adesso in confronto ai 11 mesi di parigi per esempio non sono pochi.

    RispondiElimina
  42. ciao issam, non ti spaventare, io non dico che "a roma non sanno lavorare", ho solo detto che la mia esperienza é stata abbastanza complicata da alcune difficoltà nate all'ufficio visti di roma e che le risposte alle mie richieste di informazioni sono sempre state molto generiche. forse gli addetti erano pochi rispetto alle domande ricevute, forse le direttive erano di stressare i candidati, forse tutto il meccanismo di selezione e valutazione dei candidati era poco efficiente, fatto sta che la durata del processo di rilascio del visto é stato lungo e con qualche defaillance organizzativa. Abbi pazienza, l'attesa é fastidiosa, ma non c'é scelta. Ciao

    RispondiElimina
  43. Ciao Francesco!
    complimenti per il blog! davvero interessante!
    La mia ragazza è canadese,ho ricevuto la conferma da parigi che hanno ricevuto il mio dossier per la residenza permanente e al momento sto aspettando che mi contattino per un eventuale colloquio a Parigi.
    Nel caso riuscissi a ottenere il certificato di selezione di Quebec (CBQ)dopo il colloquio a Parigi ti volevo chiedere se è possibile sostenere la visita medica nella propria città (visto che non abito vicino ne a roma ne a milano) e se c'è la possibilità di farsi inviare il Visto da Roma senza dover andare a ritirarlo di persona...in questo modo si risparmierebbe un bel po' di tempo e denaro. Che ne pensi?
    Grazie mille,
    Massimiliano Bosi

    RispondiElimina
  44. Ciao Massimiliano, la scelta del medico é disponibile sul sito dell'ambasciata canadese, nella sezione visti, ecc.ecc. Fino allo scorso anno i medici autorizzati erano 4 e solo a Roma o a Milano. Ho scritto un post a proposito della visita, ma devi cercarlo nell'archivio nel periodo di aprile 2010, mi sembra...
    Per il visto, la procedura originale prevede che tu invii a Roma il tuo passaporto e che il visto ti venga spedito insieme a l passaporto direttamente al tuo indirizzo. Poi dipende dalla tua ansia, dalla fiducia che riponi nelle poste italiane e nei funzionari dell'ufficio visti, dalla tua disponibilità ad accettare eventuali errori nella compliazione del visto e successivi passi per rimediare agli errori, ecc.ecc.
    Poi magari per quando avrai visita e visto avrai cambiato città e vivrai a Roma facendo l'attore o lo scrittore!

    RispondiElimina
  45. Grazie Francesco!!
    un' ultima cosa.
    pensi che possa già prenotare telefonicamente la visita medica prima di fare il colloquio a Parigi (per risparmiare tempo) o è necessario superare il colloquio prima?
    Eventualmente l'appuntamento di potrebbe sempre disdire no?
    Grazie ancora per l'informazione!

    RispondiElimina
  46. Massimiliano, non puoi fare nulla. Sarà l'ufficio visti canadese a darti tempi, modi e autorizzazione alla visita.
    La visita é l'ultimo passo prima della ricezione del visto e, tanto per avere un'idea, tra il colloquio a Parigi e la visita per noi sono passati 15 mesi.

    RispondiElimina
  47. abdo1972


    ciao tuti

    sto aspetando li istruzioini per VM ho mandato il kit del PR a roma
    l 'arrivo del aviso de reception li 01/12/2011
    una lunga attesa ma ho sentito che cé cambamento nel li modalita di selezioni di candidati al immigrazione per quebec

    RispondiElimina
  48. Ho letto con interesse il tuo blog e ne vorrei approfittare per avere delle delucidazioni direttamente da te o da qualsiasi altra persona che legge. Io e la mia famiglia viviamo in Quèbec da circa due anni e mezzo con permesso di lavoro temporaneo, rinnovato fino a luglio 2013. Abbiamo fatto il mese scorso la richiesta di PEQ ( un CSQ più veloce per coloro che già lavorano in Quèbec) e siamo in attesa di riceverlo. Secondo la tua esperienza ( o se conosci qualche persona nella nostra condizione ) quanto tempo occorre per ricevere Il Visa come residente permanente (noi la pratica la dobbiamo inviare a Sidney)? Posso rimanere in Quèbec o Canada anche senza il Visa o devo andarmene (però ho il PEQ)?
    Grazie per qualsiasi risposta che possa levarmi qualche dubbio. PINO

    RispondiElimina
  49. Ciao Pino, per avere risposte anche da altri partecipanti al blog, che ultimamente sto veramente trascurando, ti suggerisco di inserire la tua domanda anche nel post piu recente. Non tutti hanno attivato il comando degli aggiornamenti automatici e l' abitudine vuole per comodità che si leggano solo i commenti all' ultimo post.
    Quale suggerimento posso darti? Io rivolgerei la domanda al Bureau d'Immigration du Quebec e a Service Canada a Montreal o a Quebec. Il dubbio che ho è legato al fatto che i visti sono federali e il PEQ o CSQ sono provinciali, per cui la scadenza del visto federale non sarebbe "salvata" dalla presenza di un PEQ. Quando ottieni il CSQ classico vieni subitamente (si dice così?)informato che il CSQ non vale nulla ai fini della presenza sul territorio canadese fino all'ottenimento del visto federale. Immagino possa essere la stessa cosa, ma non ho informazioni sul PEQ.
    I tempi per ottenere il PEQ e il visto permanente, vivnedo già in Canada con permesso temporaneo, penso siano decisamente inferiori rispetto alla richiesta da zero.
    Lo scorso anno un collega ha fatto tutto in 6 mesi, poi è partito per l'Alberta e l'ho perso di vista, ma con il sostegno dell'azienda è riuscito a fare tutto abbastanza velocemente.
    Poi come sempre dipende tutto dalla tua situazione personale, stai lavorando, dove vivi, quanti siete, che lavoro fai, ecc. ecc.
    Al limite potresti uscire in USA e rientrare come turista in attesa del PEQ e del visto. Saluti e grazie per la visita.

    RispondiElimina
  50. Ciao a tutti, grazie per le varie info. Io ed un mio amico ( con le rispettive famiglie) stiamo valutando la possibilità di iniziare il percorso come Imprenditori( creando una nostra società in loco) nel Programma di selezione candidati del Québec.
    Domanda: i requisiti richiesti , in relazione alle caratteristiche da avere ( ex: gestione impresa, lingua, titolo studio ) devono essere detenuti da entrambi i soci richiedenti, oppure basta che la società ( composta dalle due persone fisiche ) riunisca quanto richiesto?
    Non ho trovato nessuna risposta ad un quesito simile( sui siti governativi) , pertanto ogni info al riguardo sarà utilissima. Grazie in anticipo. Fabio

    RispondiElimina
  51. Ciao Fabio, risposta semplice e diretta: non ne ho la più pallida idea. Le uniche suggestioni che ti posso trasmettere sono alcune esperienze ascoltate da conoscenti, per cui tutte da prendere con le pinze. Riassumendo quanto ho sentito tutto dipende dalla società, dalle dimensioni, dal numero di dipendenti, dal giro di affari, dal know-how che intendi apportare al Quebec, dal business plan, dal progetto che proponi, dall'esperienza che hai, dai fondi che intendi investire e depositare, dallo storico della società, ecc. Sicuramente esiste una differenza tra l'imprenditore/azienda che propone l'apertura di una unità canadese con assunzioni, investimenti e piani di una azienda già operante e un imprenditore che intende emigrare per poi valutare il mercato canadese e aprire una società edile, ecc.ecc. Dipende da molti fattori.
    Ciao

    RispondiElimina
  52. cIao Francesco,
    ho inviato la mia domanda per la residenza alla fine di Gennaio 2012.
    Secondo le modalità di analisi dei dossier, dovrei avere il mio colloquio a parigi intorno a gennaio del prossimo anno.
    Sai per caso quali sono i tempi per ricevere in mano il permesso di residenza una volta passato il colloquio per un candidato singolo come me.

    Grazie ancora,
    Massimiliano

    RispondiElimina
  53. Ciao Massimiliano,
    da esperienze varie, dopo il colloquio a Parigi dovrai preparare alcuni documenti da inviare all'Ufficio Visti e il tempo medio previsto per il rilascio del visto dal momento di inizio trattamento della pratica (che ti verrà confermato con una email/lettera) è in questo momento di 18 mesi. Puoi trovare questa e altre informazioni a http://www.cic.gc.ca/english/information/times/perm/skilled-que.asp
    Ciao

    RispondiElimina
  54. Ciao Francesco , avendo pendenze fiscali , le stesse possono pregiudicare l'ottenimento del CSQ per emigrare in Quebec ? Grazie Anna

    RispondiElimina
  55. Ciao Anna. Non lo so. Sicuramente Equitalia ti viene a beccare anche in Canada, non scherzo.

    RispondiElimina
  56. salve Francesco, inanzitutto grazie del bolg che hai creato....è stata una scoperta ... ti volevo chiedere noi siamo una coppia prossimi al matrimonio con un bimbo di 20 mesi. viviamo a roma e mio marito è immobiliarista ed io ho una subagenzia assicurativa del gruppo generali.stavamo seriamnete pensando di emigrare nel quebec perche abbiamo una nostra amica che vive a Montreal da 40 anni e mi stavo un po informando come fare. ho passato notti a leggere il sito della'mbasciata canadese e dopo aver appreso che per il quebec c'è un altra procedura per emigrare rispetto al punteggio e alla documentazione da presentare per il resto del canada .ti volevo chiedere esistono queste due figure professionali li...? anche se siamo disposti a fare qualsiasi altra cosa per cominciare ----- siccome il mio futuro marito ha trentadue anni proveremo a rientrare nel programma vacanza lavoro 2013 , qualora non lo dovessero prendere mi sembra di aver capito che la strada intanto meno difficoltosa e possibile e un po piu breve sia il visto per studio ( con una scuola li lingue) o il visto perchè abbiamo trovato un lavoro da fare temporaneamnete . intanto inviare poi tutta la documentazione per l'ottenimento per il CSQ . ti sembra un buon programma fattibile cos'ì? e poi scusa francesco un altra piccola domanda che riguarda il mio futuro marito c'è veramente la prospettiva (percezione) di crescita senza essere ghettizzato....? con aspettative concrete ? visto che il cambiamento non è da poco......! e per quanto riguarda il piccolo è vero quello che si dice che un bimbo in canada è un re.........? faremo il nostro primo viaggio a giugno 2013 per un mese cos'ì ci renderemo conto --- scusa la lungagine ma mi sei sembato un oasi nel deserto per avere qualche informasione in piu ...... grazie tanto per la pazienza agostina

    RispondiElimina
  57. Ciao... sei stato davvero utile... se avessi scoperto prima il tuo blog sarebbe stato meglio...
    Al momento mi trovo a Montreal per turismo (sono venuta a trovare le mie zie) sto qui da circa 1 mese e mezzo e non riesco a capire ancora quale sia la giusta procedura per immigrare in Quebec. In ogni caso l'Immigrazione mi ha detto che la priorità va data alla lingua francese! In pratica devo prima imparare la lingua francese e sostenere relativo esame TFS. Poi posso avviare le pratiche per restare. In ogni caso mi è stato consigliato di approfittare dei 6 mesi di visto come turista per iscrivermi a qualche corso di francese in una scuola del Quebec per imparare la lingua. Ma per il momento sto abbandonando l'idea in quanto le scuole sono abbastanza care per le mie possibilità... per 3 mesi di lezioni sono circa 3600 dollari. Impossibile per me sostenere una spesa simile considerando che in Italia non lavoro già da un anno.

    Comunque sei stato molto esaustivo e molto utile ad aprire questo blog! Anche se "mi tocca" per il momento abbandonare l'idea di immigrare qui non so perchè ma mi sento ugualmente molto meno sconfortata nel sapere che esiste questo blog...

    Approfitto per fare a tutti gli auguri di un Felice 2013!!

    Romea

    RispondiElimina
  58. Ciao , mesi fa ti scrissi x avere informazioni riguardo il ricongiungimento familiare, c'è qualcuno di voi che ha fatto pratiche di ricongiung per il coniuge? Più o meno quanto si deve aspettare? So che dovremo avere tanta pazienza, e sperare in un anno di ottenere il ricongiungimento. A marzo ci sposeremo li, e sapete se si può subito inoltrare le pratiche? Mi conviene farlo dal canada, come turista, o dall'italia?
    mi interesserebbe sapere se qualcuno ha già avuto esperienza recente, di ricongiungimento familiare.
    meno due mesi e ritorno in québec finalmente!
    Buon anno a tutti voi

    RispondiElimina
  59. Beh, adesso ci provo con metodo e rigore. Maria Giovanna, hai ragione ci hai scritto tempo fa e nessuno ti ha risposto. Sai purtroppo io non ho nessuna esperienza sul ricongiungimento familiare e i soli riferimenti sono quelli che ti avevo raccontato. La mancata risposta da parte del pubblico silente è dovuta a due fattori: la prima è che pochissimi lettori già esperti o emigrati passano per questa sezione e spesso leggono i solo il post più recente e i relativi commenti, la seconda è che forse non ci sono lettori interessati a rispondere e questo fenomeno è molto diffuso. Il blog è liberta senza doveri e questo è il risultato. Ti auguro ogni bene e credo che nessuno potrà separati dal tuo acero maschio. Io inizierei le pratiche nel momento in cui possiedo il certificato di matrimonio.
    Romea, grazie delle parole e sii sempre forte come mi sembri.
    Agostina: lo sport nazionale canadese, dopo l'hockey messo molto male per lo sciopero, è l'immobiliare. Case, condo, chalet, appartamenti, rinnovi e traslochi sono sempre a pieno regime. Anche le assicurazioni sono un ramo molto diffuso. Per entrambe le pdofessioini esistono registri e esami, com ed in Italia, penso. Si qui il bambino è RE, anche troppo, ma fai attenzione: la sanità pubblica è al limite del collasso e i grandi centri sono affolatissmi. Trasferirvi senza la residenza ci espone a costi da valutare, nessuna assistenza sanitaria pubblica free, ma solo a oagamento, nessuna facilitazione governativa o fiscale (asilo, fondi famiglia ecc.).
    Fai tutte le considerazioni e i conti del caso. Decidi tu e in bcca al lupo.

    RispondiElimina
  60. caro Francesco avevo valutato il discorso della sanità , infatti quando sarei venuta l'avrei fatto contraendo una polizza rimborso spese mediche nucleo familiare ... ma che significa che la sanità pubblica è al collasso ....? ( come in italia )o vale solo per i non residenti.
    in realtà, se io avessi un lavoro, la situazione cambia a livello di assistenza sanitaria pubblica? o devi essere residente permanente per usufluirne? mio marito se ce la fà con il programma 2013 working holiday , magari parte prima lui , si rende conto della situazione e poi noi lo seguiamo, e poi ho sempre una zia lì.
    francesco ti faccio una domanda diretta : quali sono dei buoni motivi per te per esserti trasferito in cananda e precisamente in quebec ? scusa se ti tempesto di domande ... ma nella mia testa ce ne sono molte di più.... grazie agostina

    RispondiElimina
  61. Ciao Agostina, tutte le tue domande hanno ricevuto tante risposte nei vari commenti del blog fatti da alcuni fedeli lettori che ti potranno fornire più punti di vista, anche in base alle diverse realtà di Quebec, Toronto e Montreal.
    Per quanto mi riguarda, il lavoro mi ha portato a Montreal, quindi si è trattato di una scelta "orientata". Poi sentivo la crisi arrivare e avevo voglia di provare un cambiamento radicale, direi che ci ho beccato in entrambi i casi.
    La sanità è un grossissimo problema se sei abituato al servizio sanitario di una piccola e ricca città di provincia del Nord, rimarrai delusissima, soprattutto a Montreal. Dimenticati pediatra e medico di famiglia, dimenticati ambulatori puliti e ordinati e prevenzione. Il servizio vale per tutti e non solo per i residenti che, pur abituati, se ne lamentano. La sanità privata non esiste. Essere sani è una buona soluzione, ma purtroppo non sempre è una scelta. Ciao

    RispondiElimina
  62. grazie francesco.... scusa hai ragione!! ieri girando per il blog ho trovato tante risposte ....!!comunque tranquillo sono abituata al caos di ROma centro dove vivo e lavoro. speriamo di godere sempre di ottima salute ..... scusa francesco e per le visite normali tipo (una bronchiolite del bimbo ) come fate....? io sono una persona molto pratica e vado pochissimo o per niente dal medico e se c'è un urgenza vado direttamente al pronto soccorso ...!! altrimenti faccio "METODO FAI DA TE" ... voi fate lo stesso? lo farò anche lì... la crisi in italia è tanta e la mancanza di prospettiva ancora di più ....stanno chiudendo i piu grossi centri medici ....!! penso al futuro di mio figlio e mi viene da rabbrividire....e mi son detta se pure per noi sarà un grosso sacrifico magari lui si troverà meglio quando sarà adolescente con prospettive diverse!!! sia io che mio marito siamo abituati a fare tanti sacrifici , vorrà dire che ne faremo anche li per una qualità di vita sicuramente migliore!!! grazie ancora di tutto

    RispondiElimina
  63. Ciao Francesco, sto iniziando a preparare la documentazione richiesta per domandare il CSQ, dopo aver vissuto sei mesi a Montreal con il permesso vacanza-lavoro (un'esperienza che mi ha cambiato la vita, tanto da spingermi ad un passo lungo e importante, anche perché ora là c'è una morosa che attende il mio ritorno...) Il tuo blog è utilissimo, lo avevo consultato un po' anche prima di partire l'anno scorso; ora mi è ancora più utile. Tra le mille informazioni, non ho trovato quella che mi servirebbe per togliermi un dubbio: il formulaire Demande de certificat de sélection – Travailleur qualifié – Requérant principal, époux ou conjoint de fait (A-0520-AF) (che si trova alla pagina http://www.immigration-quebec.gouv.qc.ca/fr/biq/paris/dcs-travailleurs/index.html) chiede di presentare un "Acte de naissance". A tuo avviso devo intenderlo come certificato di nascita o come estratto dell'atto di nascita? (Perché da quanto ne so il primo posso farlo qui nel Comune in cui abito, per l'altro dovrei andare apposta nella città in cui sono nato, che non è lontanissima ma neanche vicinissima...)
    Grazie!
    Francesco
    (sì, siamo omonimi)

    RispondiElimina
  64. Ciao Agostina, ciao Francesco, siete molto gentili e leggo nelle vostre parole tanto entusiasmo e tanto calore. Vi serviranno entrambi perché purtroppo il processo di emigrazione è lungo e sfibrante e quando arrivi qui, comunque tu la voglia mettere inizia la parte più difficile. Devi imparare di nuovo tutto e non sempre sei leggero e facile. De toute facon, il certificato di nascita va benissimo. Cerca di fartelo rilasciare in formato europeo multilingue,solito l'anagrafe lo fa einquestomodo hai tutto fatto.
    Se ti ammali o tuo figlio si ammala cosa fai?
    O vai in ospedale e aspetti o trovi una clinica mdica. Il sistema sanitario richiederebbe ormai un post completo, so di essere limitato nella risposta. Provo a vedere se il mio socio ha il tempo di aiutarmi.
    Un car o saluto.
    Francesco

    RispondiElimina
  65. Grazie mille per la risposta e per tutte le prossime informazioni che metterai nel sito! : )

    Francesco

    RispondiElimina
  66. ciao ho ricevuto la risposta dopo la mia seconda lettera, mi chiedono che mia moglie deve avere il diploma di francese TCF
    e completare la selezione del certificato A-0520-AF che ho già fatto per me, voglio sapere se devo inviare due certificate di selezione , vogliamo sapere il pagamento esatto per me e mia moglie?
    grazie

    RispondiElimina
  67. caro speedsound, io non sono un consulente per l'emigrazione, purtroppo, o per fortuna. Non ho idea di chi tu sia, di quanti siate, di cosa facciate, ecc.ecc. non posso darti alcuna informazione, perché sbaglierei. se parti con tua moglie sicuramente chiedono che anche lei faccia domanda e passi tutti gli esami di lingua ecc.ecc. ciao

    RispondiElimina
  68. Ciao Francesco,sono Ottaviano. Non hai idea del piacere che ho provato scoprendo il tuo blog :). Sto pensando di trasferirmi per sei mesi a Montréal ho un amico che vive lì e che mi darebbe una mano a sistemarmi e trovare lavoro. Il problema è che sono fuori tempo massimo per la domanda di permesso per vacanza-lavoro e non so cosa fare. Non ho nemmeno capito quale tipo di visto devo chiedere,diciamo che ho incontrato il tuo blog proprio all'inizio delle mie ricerche. Posso venire in Quebec come turista e cercare lavoro senza un visto ed eventualmente se le cose andassero bene pensare dopo a farne richiesta? Dubito. Attendo se puoi un tuo consiglio. Grazie mille.

    RispondiElimina
  69. Ciao Ottaviano, ti ringrazio della visita. Ultimamente sono ababstanza assente, ma sono felice che il blog sia comunque seguito e utile a qualcuno. Sinceramente, come dico sempre, io non sono un esperto di visti e di pratiche di immigrazione. Ne ho vissuta una personalmente qualche anno fa e posso rispondere, male, solo di quella! Comunque ti confermo che entrare come turista, trovare un lavoro e restare qui é impossibile, a meno che non si tratti di un lavoro in nero e che tu resti in Canada da illegale. Non saresti il primo, nel frattempo potresti fare richiesta di documenti, ma i rischi sono tanti. Non dovresti mai ammalarti o farti male tanto da dovere visitare un medico/un ospedale, non potresti uscire dal paese se non per rinnovare il visto da turista, non potresti affittare nulla regolarmente, comprare un auto, ecc.ecc. insomma vivresti da clandestino. C,é chi lo fa, chi viene scoperto, chi si fidanza e poi deve lasciare ecc ecc.

    RispondiElimina
  70. Grazie mille ma non è sicuramente quella la vita che voglio fare venendo lì :). Ti ringrazio.

    RispondiElimina
  71. Ciao Francesco....Ottimo blog!!
    Volevo chiederti un'informazione..
    Io sono a Montreal, sono venuto come turista con la segreta speranza di trasferirmi qui definitivamente..
    Circa un mese fa ho trovato un'azienda disposta ad'assumermi e a farmi da sponsor, qui la mia specializzazione è ricercata. Ora un'avvocato assunto dall'azienda sta provvedendo tramite l'MICC per l'ottenimento del Work permit come skilled worker..
    La mia domanda è, se posso e dopo quanto tempo posso richiedere un visto come permanent resident?
    Grazie mille e se sei a Montreal anche tu magari ci si può incontrare...
    Ciao!

    RispondiElimina
  72. Caro Gastone, grazie per le belle parole e per la visita.
    Allora, cercando di fare della telepatia, immagino che l'avvocato della compagnia stia preparando la domanda per un permesso di lavoro temporaneo come skilled worker. Se così fosse, solo una volta ottenuto il permesso potresti iniziare la pratica per richiedere il visto di residenza permanente come skilled worker.
    In ogni caso, visto che hai la possibilità di avere un avvocato che ti prepara la pratica, sarebbe consigliabile chiedere al principe del foro un parere dettagliato e gli eventuali suggerimenti.
    Io sono un personaggio molto poco socievole e sgarbatissimo, sono molto più simpatico via blog ;-)
    Ciao neh!

    RispondiElimina
  73. recpected
    anonimo
    i am ruby from bergamo.i want some info.plz help me.i sent my doc for federal process 11oct 2011 rome and my medical has been done 10jan 2013.i sent my personal history details in 28 jan but rome embassy sent us a request again at 19feb for personal history details. bcz there had something missing in our first personal history form.now i am still waiting for passport request.may u info me how much time will take for passport request or visa
    best regards
    rubythakur

    RispondiElimina
  74. dear ruby, It sounds strange an english message from bergamo but i know they want to be separated from italy ;-)
    well i really don't know the delay to visa since all files are different and rome has changed release timing.
    good luck. bye
    francesco

    RispondiElimina
  75. respected
    sir anonimo
    thanks for responce and sorry for disturbance.i am explaning about my file. (we applied under quebec skilled worker.)
    (1)i did file transfer for federal process at 11OCT2011 after,got csq,
    (2)i got medical request 28 dec 2012 and medicalhas been done 10 jan 2013 when rome embassy sent us medical request then they sent us personal history form also.we compeleted all form and sent at 28 jan 2013 in rome canadian embassy italy.
    (3)they sent me email in 19 feb 2013.according to embassy there has something missing in your personal history and complete and send again.we compeleted the form and sent again in 20 feb 2013.
    i want to know there had missing details in our form,is that the cause of delay in our file?now i am still wating for passport request.do you know, how much time will take in our case.(i am indian now i am staying in bergamo with my husband)if u understand what i want plz info me.sir i have no knowledge about italian language that's by i wrote message in english.
    best regards
    ruby thakur

    RispondiElimina
  76. dear mr thakur, I am not an immigration consultant and unlikely I really do not understand Canadian visa office timing and delay. I believe that they asked you for details about your personal history since they need to complete your files.
    I hope you receive news soon and I wish you the best.
    Francesco

    RispondiElimina
  77. Innanzitutto ciao, anch’io mi chiamo Francesco, sono di Parma e ho 37 anni.
    Ho appena cominciato a informarmi riguardo alla possibilità di andare a vivere a Montreal con altri 2 amici, quando ho scoperto il tuo blog e ho pensato scriverti. Magari le domande che seguiranno ti sembreranno elementari ma spero vorrai aiutarci lo stesso, almeno con qualche indicazione base.

    Si tratta quindi della richiesta di n° 3 visti di immigrazione in Quebec.
    Uno degli amici di cui scrivevo prima, ha una zia (sorella della madre) sposata e con figli che risiede a Montreal, possiede una casa di proprietà e un azienda con dipendenti.

    La prima domanda è questa quindi: potrebbe questo mio amico ottenere un visto tipo ricongiungimento familiare? La pratica andrebbe fatta da lui oppure dalla famiglia in Canada?

    Per quanto riguarda invece me e l’ altro amico le cose si complicano credo. Entrambi di 38 anni abbiamo lavorato soprattutto come impiegato commerciale/magazziniere io e disegnatore meccanico lui.
    Sono professioni abbastanza comuni e non so se fanno parte della lista degli Skilled Workers.
    C’è qualche possibilità secondo te di riuscire a entrare in Quebec con visto lavorativo oppure senza sponsor (che ancora non sappiamo se avremo) non c’è niente da fare?
    Magari che tipo di visto ci converrebbe richiedere secondo te?

    Durante l’ estate vorremmo comunque andare la un mese per vedere Montreal e cercare di capirci qualcosa…

    Da dove dovremmo partire secondo te? Dacci un la!

    Grazieeeeeeeee

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, anch'io e i miei bambini vorremmo trasferirci a Montreal. Io parlo molto bene il francese ( ho studiato in una scuola francese riconosciuta dal Canada con accordi bilaterali) e l'inglese. Purtroppo anch'io ho lavorato poco come impiegata commerciale e amministrativa nel pubblico. Hai provato a fare il test del sito sull'immigarzione? Ti può dire se potresti essere preso oppure no. Cmq da quel che vedo la procedura è molto ma molto lunga... Però sono giovane e non mi arrendo soprattutto xke l?Italia fa veramente ma veramente schifo...

      Elimina
  78. Ciao mi chiamo Jules camerunese residente a Roma,sono infermiere laureato a Roma sposato con un figlio.io non so l inglese ma sono di madre lingua francese vorrei sapere se al colloquio di Parigi ti possono fare domande in inglese cosi mi metto subito a studiarlo.

    RispondiElimina
  79. Ciao Jules, il colloquio che io ho fatto a Parigi é stato principalmente in francese e in minima parte in inglese. Mia moglie gli ha detto che lei non parlava inglese e lui ne ha preso atto e le ha fatto il colloquio solo in francese. Non so se da allora qualcosa é cambiato. Il mio colloquio a Parigi é stato fatto nel 2008. Ciao

    RispondiElimina
  80. Buonasera! Mi accingo a trasferirmi a Montreal per ricongiungermi con mio marito che già lavora lì da qualche mese per una società italo-canadese. Ho un bambino di 6 mesi e le mie preoccupazioni sono rivolte a lui! Temo un po' il clima invernale rigido (come trascorrete il tempo con i vostri bimbi sotto 3 metri di neve??!!!) e il fattore linguistico. Vorrei che iniziasse ad apprendere l'inglese, ma in Québec la prima lingua è il francese. Per questo mi piacerebbe sapere se esistono nursery anglofone, non vorrei confonderlo con troppe lingue e ritengo che per lui, figlio di una famiglia itinerante, sia essenziale l'inglese (nell'ottica di un bilinguismo). Per quanto riguarda me, sono una pedagogista, ho sempre lavorato nel sociale, principalmente con i bambini. Ci sono possibilità lavorative nel mio campo?
    Grazie per ogni suggerimento che vorrete darmi!
    Giusy

    RispondiElimina
  81. Ciao Giusy, il clima difficile é una balla. Si fa tutto, ci si copre e i bambini si divertono un sacco.
    Nursery anglofone non ne ho idea, sicuramente so che gli asili nido non sono tanto diffusi come in italia e poi tutto dipende da possibilità, fortuna e denaro. ho amici i cui figli parlano inglese con l'accento russo perché all'asilo si sono trovati in classe dei bambini e una maestra di origine russa ecc.ecc. Come allofona hai diritto a scegliere la tua scuola maternelle e primaria in lingua inglese o francese, ma solo dai 4 anni.
    Per il tuo lavoro, prima dovresti farti riconoscere il titolo di studio e poi ci sono tutte le possibilità di una grande città con tante attività e istituzioni scolastiche. Ciao.

    RispondiElimina
  82. Buongiorno,
    vorrei anch'io chiedere un informazione.
    Sono emigrata in Quebéc nel 1996. Avevo il visto come rifugiata essendo di cittadinanza bosniaca.
    Nel 1997 mi sono sposata (sempre in Quebéc) e sono andata ad abitare in Italia, mio marito è italiano.
    I miei genitori sono rimasti là, sono diventati canadesi.
    Adesso, come faccio a ritornare là con mio marito e due figlie?
    Devo fare la stessa pratica di uno che non è mai stato là?
    Ho il visto scaduto, numéro d'assurance social, i corsi di integrazione e lingua francese, l'equipollenza di un anno CEGEP riconosciuto dal Quebéc e pagate tutte le spese di pratica precedenti.
    Grazie.

    RispondiElimina
  83. Ciao Vittoria, italianamente parlando, come dice la Whiteflowers. Purtroppo non so come aiutarti, non sono un esperto in pratiche di immigrazione e non ho contatti nel mondo dei consulenti. Posso solo dirti come mi comporterei io nella tua situazione, con tutte le approssimazioni e i dubbi del caso.
    Per prima cosa chiederei ai miei genitori di andare in Canada in un ufficio di Service Canada per esporre il caso a un funzionario dell'immigrazione, per seconda cosa guarderei con attenzione il sito web del Ministero dell'Immigrazione per trovare le informazioni relative a un caso simile al tuo e invierei una email per chiedere informazioni all'ufficio Immigrazione.
    Mille auguri e buona fortuna. ciao.
    Francesco

    RispondiElimina
  84. Ciao Francesco, mi chiamo Wioletta e vorrei chiederti una cosa:noi siamo al inizio della lunga procedura. Mio marito a mandato i nostri documenti al inizio di aprile, adesso sono passati quattro mesi, ma ancora nessuna risposta. Ogni giorno controllo, se loro hanno almeno effettuato la transazione bancaria(pagamento con la carta di credito), però niente. Force il tempo di attesa si est prolungato col fatto, che adesso bisogna mandare i documenti direttamente à Montréal, non lo so. Però lo stesso volevo chiederti dopo quanti mesi hai ricevuto la prima lettera col numero di riferimento del tuo dossier? Io purtroppo sono troppo impaziente per tutto questo, spero di farcela. Ti chiedo scusa se ho fatto qualche sbaglio, ma non sono italiana.

    RispondiElimina
  85. Ciao Wioletta, a destra dei commenti, nella sezione widgets (come dicono quelli bravi) ci sono alcune rubriche e elenchi. In uno di questi c`é il nostro calendario "calendario del permanent resident visa" in cui trovi tutte le nostre date e tempi di attesa. Ai nostri tempi l'attesa era più o meno di 6 mesi per ricevere una comunicazione da Parigi, ecc.ecc., adesso non so bene come funziona, ma temo che i tempi si siano allungati. Abbi pazienza e fiducia.
    In bocca al lupo. Francesco

    RispondiElimina
  86. Grazie Francesco di avermi risposto cosi veloce. Io ho già studiato questo calendario dalla A alla Z(hi,hi,hi)e ho visto che ci sono passati più o meno 7 mesi dal momento in cui avete spedito i documenti al colloquio à Parigi. Solo che hai scritto anche( non sono sicura di avere capito bene),che prima avete ricevuto una lettera con un numero di riferimento e poi un'altra con l'invito à Parigi. E ero curiosa dopo quanto tempo è arrivata quella prima lettera. Comunque grazie ancora per la risposta, forse devo smettere di pensarci troppo, solo che questo sarà difficile, perché non possiamo prendere nessuna decisione riguardo il nostro futuro, tutto dipende da come andrà questa faccenda.
    Grazie
    Wioletta

    RispondiElimina
  87. Ciao Francesco innanzitutto complimenti per il blog l'ho travoto molto interessante e molto utile, ma al momento mi sfuggono due punti. ti spiego la mia situazione in breve; allora io ho ricevuto un offerta di sponsorizzazione con contratto per due anni (come lavoratore poco specializzato proffessione chef) dal Canada in una piccola citta nella provincia di Quebec city il mio futuro dattore di lavoro ha gia inviato tutte le pratiche per il CAQ stiamo aspettando solo l'esito (che a sentir lui sara posito perche l'ha gia fatto altre volte) la mia domanda e questa: dato che ancora non sono riuscito a capirci niente o a trovare niente a riguardo ed anche parlando con lui ho difficolta a capirci qualcosa; adesso per lavorare per lui e necessario solo la risposta positiva del CAQ oppure dopo questa devo fare richiesta di permesso di lavoro? se si dove posso trovare la domanda per il working permit? dove la devo mandare?posso farla anche sul territorio canadese? e che tempi ci sono?grazie mille un Saluto

    RispondiElimina
  88. ciao francesco complimenti ottimo blog..
    volevo sapere alcune informazioni perche ora sono come turista a montreal e volevo sapere se potevo direttamente dal canada cambiare visto e passare come visto studente e vorrei sapere se posso lavorare come studente.. ho letto sul sito che ho la possibilita di lavorare 20 ore a settimana ma non capisco perche alcune persone mi dicono di no..
    grazie e un saluto

    RispondiElimina
  89. Ciao , sono sempre Maria Giovanna, ti scrissi per avere notizie di eventuali ricongiungimenti dall'Italia:) ci riprovo! :) magari, essendo passato un anno dall mio ultimo post qui sul blog, Ora c'é qualcuno di voi che ha esperienze in merito??? finalmente abbiam avviato le pratiche a giugno, ottenuto il CSQ, e ora il mio dossier é trattato a Roma, e vorrei sapere i tempi effettivi per ottenere il visto!!! Grazie in anticipo e in bocca al lupo a tutti

    RispondiElimina
  90. @morad sai che non lo so, ma direi che hai ragione tu. Per chiedere il visto studente però devi iscriverti a qualche corso, pagarlo, ricevere una attestazione e fare domanda. La domanda per il visto probabilmente può essere fatta direttamente dal canada o al limite esci una notte in USA e poi rientri chiedendo il visto studente. Visto che sei a Montréal passa da un ufficio di Service Canada e chiedi informazioni.
    Ciao. Goditi queste meravigliose giornate.

    RispondiElimina
  91. @maria giovanna, ciao. io purtroppo non ho grandi novità e se nessuno ti ha risposto é perché probabilmente o non hanno visto il tuo intervento o non ne sapevano nulla. Tra l'altro le norme sono in continuo cambiamento per cui forse i lettori hanno paura nel dare consigli. Per darti un'idea dei tempi tra il CSQ e il visto ti posso dire che per noi sono trascorsi un anno e 10 mesi. Sul sito dell'ufficio visti viene pubblicato un calendario con i tempi previsti per il rilascio e solitamente le indicazioni sono corrette. Pazienza e in bocca al lupo.

    RispondiElimina
  92. Ciao Francesco! Innanzitutto complimenti per il blog...l'ho trovato ricco di link e di cose utili, io sono un ragazzo di 26 anni e vivo a Roma , il mio nome è andrea.
    Mi sono innamorato di una ragazza di montreal che ho conosciuto a Roma, abbiamo vissuto 3 mesi insieme...ora ho comprato un biglietto per montreal ,

    RispondiElimina
  93. Pensi che il fatto che lei sia canadese possa accelerare le pratiche per un visto canadese? Grazieeeeee!

    RispondiElimina
  94. Salve! siamo una coppia di nazionalita rumena, stiamo in It da piu di 10 anni e a fine marzo spediremo la documentazione per Quebec:tanta preparazione, corsi di francese, martedi io avrò il B2 e il mio marito il B1 (DELF) .abbiamo tanti dubbi e tante domande!
    Chiedo un consiglio: il mio marito ha una ditta e..dunque e un selfemployed , per questo dovrà fare la prova del pagamento del "income tax", cioe, l'IRPEF. questo puo essere dimostrato (secondo noi e il commercialista) tramite i modelli di pagamento F24, però...non sapiamo come fare. Nel listino della documentazione da spedire e allegare alla domanda c'è anche questo proof of income tax (per le attivita nei ultimi 5 ani- for activities over the 5 years). chi si e mai trovato in questa condizione? chi ha dovuto fare la prova del pagamento del'imposta sul reditto? che documenti avete mandato per dimostrare??
    vi ringrazio anticipamente a tutti !!! Paula

    RispondiElimina
  95. Ciao Paula,
    non so se qualcuno ti ha risposto e soprattutto se possiamo risponderti correttamente. Io non ho conosciuto altre persone con un problema simile e per quanto mi riguarda ho presentato il riepilogo contributivo che ho richiesto all'INPS. A logica e ti assicuro che questo é lo spirito alla base della documentazione richiesta, l'ufficio visti ti chiede una prova del fatto che hai pagato le tasse e dove le hai pagate negli ultimi 5 anni. Un ripilogo contributivo o un resoconto/rapporto del pagamanto delle imposte dovrebbero essere sufficienti. Nel caso in cui non lo siano ti faranno sapere cosa inviare. Buon lavoro e tanta pazienza. Ciao

    RispondiElimina
  96. Ciao io ti volevo chiedere una cosa banale, ma che alla fine a me sembra molto importante: quanto tempo si ha dopo il rilascio del visto per arrivare in Canada? E soprattutto: se si è fatta la domanda per tutta la famiglia, ma si vuole partire separatamente (per esempio partirei prima io per installarmi bene e dopo un paio di settimane, un mese, partirebbe mia moglie con mio figlio)n si può? Grazie mille per ogni tua risposta.
    Mauro A.

    RispondiElimina
  97. Mauro, la mia risposta é basata solo sulla mia esperienza di 4 anni fa. Sono sicuro che le informazioni più corrette e recenti siano disponibili nel sito del ministero dell'immigrazione o nei documenti che vengono inviati durante il processo di rilascio del visto.
    Ad ogni modo, mi ricordo che a partire dalla data della visita medica (e non chiedermi il perché a partire da quella data) ci fosse un anno di tempo disponibile per entrare in Canada e attivare la propria residenza. Se si é fatta la domanda per tutta la famiglia tu puoi entrare da solo e poi farti raggiungere,dal resto della famiglia, ma sempre che il raggiungimento si compia all'interno dell'anno. In ogni caso, mi ricordo che a suo tempo si poteva anche entrare, attivare la carta, poi ripartire e rientrare quando ti pareva, ma in ogni caso dovevi lasciare un recapito e passare alcune tappe della residenza nelle prime settimane (codice fiscale, carta mutua, ecc.). Ciao.

    RispondiElimina
  98. Grazie per il tuo blog Francesco è una splendida idea, ed è di grande aiuto per chi sta cominciando a pensare di tuffarsi in un altro mondo (qualunque sia la sua motivazione).
    Io sto pensando di fuggire dall'Italia per mettere in salvo almeno la prole (io ho commesso l’errore di fare la ricercatrice, sono biologa, e la vita me la sono già rovinata da sola scegliendo un lavoro che in Italia ti rende la vita particolarmente complicata) ma, ad onor del vero, non ho ancora le idee chiare su dove andare. Mi incuriosisce il Canada, e Ottawa e Quebec City almeno dalle foto che riesco a vedere mi piacciono. Alcune parti della città sembrano avere un’aria quasi parigina, piccole stradine, tetti grigi di ardesia, negozietti e piccoli bistrot. Potresti per favore dirmi la differenza tra le due città? Come ci si vive, se in una delle due si ha maggior possibilità di integrarsi, quali sono i loro punti di forza e quali i lati oscuri? Costano tantissimo le case (affittare o acquistare) rispetto ad una grossa città italiana? (io vivo a Roma, SOB! La città più cara d’Italia). E visto che vivi lì con la tua famiglia da tanto tempo, potresti dirmi, per favore, se col senno del poi voi fareste di nuovo la stessa scelta o preferireste un altro Paese, magari in Europa (i miei amici emigrati in Germania, Belgio, Inghilterra e Francia, in effetti sono molto contenti della scelta fatta).
    Perdona il disturbo, sto cercando di chiarirmi le idee su dove portare le mie fanciulle (che per fortuna sono molto favorevoli all’idea di andarsene).
    Ti ringrazio tanto
    francesca

    RispondiElimina
  99. Garissima Frangesca (provo la cadenza romana, ma non mi riesce), fai delle domande troppo complicate e intime e per questo non ti rispoderò mai compiutamente.
    Domanda n.1: Ottawa o Québec? Io vivo a Montréal. Non conosco né Québec né Ottawa, purtroppo, anche perché da turista mi sono di molto ma di molto piaciute tutte e due. Non grandissime, pulite, con dei bellissimi musei, università, ecc.ecc. Mancano di aeroporto, una é quasi completamente anglofona, l'altra quasi totalmente francofona. Entrambe sono sedi governative quindi abbastanza care per l'alta percentuale di funzionari, ma anche per questo tranquille e ben servite. Tra le due il clima meno freddo é quello di Ottawa, ma natura, storia, cucina, accoglienza a Québec sono secondo me superiori.
    Con il senno di poi forse mi sarei trasferito in Germania o in Alto Adige, ma forse avrei cominciato a cambiare la mia vita molto prima.
    La firma a questa risposta potrebbe non essere quella di Francesco.

    RispondiElimina
  100. salve!
    noi abbiamo quasi tutta la documentazione pronta e la spediremo per il fine marzo perche mi manca l'esame IELTS. volevo chiederti come hai pagato le tasse per il CSQ? con la carta di credito ?o posso anche con la prepagata POSTEPAY?
    Ti ringrazio
    Paula

    RispondiElimina
  101. salve
    io ho pagato con postepay e funziona

    RispondiElimina
  102. salve
    Ciao a tutti
    Ho ricevuto una lettera da Immigration Quebec
    Objet : Documents manquants ou non conformes et mise à jour de votre dossier
    Monsieur,
    Nous avons reçu votre demande de certificat de sélection du Québec. Nous avons cependant constaté que certains documents demandés n’ont pas été fournis ou que leur format n’est pas conforme à ce qui est exigé (original, copie certifiée conforme ou photocopie). Pour pouvoir traiter votre demande, nous avons besoin du ou des documents cochés dans la liste ci-jointe. (Voir annexe A)

    Vous devez également nous transmettre, documents à l’appui, toute nouvelle information (mise à jour) utile à l’analyse de votre dossier. Exemples : nouveau diplôme, ajout d’une personne à charge. (Voir annexe B)

    Si votre situation familiale change au cours des prochains mois, vous devrez sans tarder nous transmettre le formulaire Modification à une demande de certificat de sélection ainsi que tous les documents nécessaires au traitement de cette demande de modification, à l’adresse indiquée à la fin de la présente lettre.
    Vous devrez également acquitter les frais relatifs à cette modification. Pour connaître les tarifs en vigueur et le mode de paiement
    Vous disposez d’un délai de 90 jours suivant la date d’envoi de la présente lettre pour nous transmettre, dans un seul envoi, par courrier postal, tous les documents manquants demandés dans le format exigé (annexe A) ainsi que tous les documents à l’appui de la mise à jour de votre dossier (annexe B).


    DOCUMENTS À FOURNIR
    Veuillez nous retourner la présente liste accompagnée du ou des documents cochés ci-dessous.
    · Copie certifiée conforme des relevés de notes émis par l’établissement d’enseignement correspondant aux diplômes d’études secondaires générales ou professionnelles. Si les titres des cours ne sont pas mentionnés sur les relevés de notes, vous devez aussi fournir la liste des cours du programme
    Pour : Requérant principal ou requérante principale R Conjoint ou conjointe R
    · Original de la traduction :
    Pour : Requérant principal ou requérante principale R Conjoint ou conjointe R
    ATTESTATION DE LA LÉGALITÉ DE VOTRE EXPÉRIENCE PROFESSIONNELLE AU COURS DES CINQ DERNIÈRES ANNÉES
    · Original ou copie certifiée conforme de preuve des cotisations sociales ou preuve d’exonération du paiement des primes de sécurité sociale
    Pour : Requérant principal ou requérante principale R
    · Original de la traduction :
    Pour : Requérant principal ou requérante principale R
    Remarque : S’il vous est impossible de fournir une preuve de cotisations sociales ou une preuve d’exonération du paiement des primes de sécurité sociale, vous devez fournir l’original ou la copie certifiée conforme à l’original de la preuve du paiement de l’impôt sur le revenu.
    ANNEXE B
    MISE À JOUR DE DOSSIER
    Pour être prise en compte, toute mise à jour doit être accompagnée des documents en appui dans le format exigé. Veuillez vous référer au formulaire Document soumis à l’appui de votre demande de certificat de sélection du Québecpour connaître la liste des documents à fournir ainsi que le format exigé.
    Nouvelle information à transmettre........
    ANNEX B mi chiedo di non modificazione o aggiornamente su il mio dossie sono obbligato a inviare
    documents à l'appui e pagare le spese di modificazione
    ANNEX A ho mandato prima estratto conto di inps devo mandare altro documento come 730 per esempio
    grazie per la vostra pazienza spero trovare una risposta dentro questo forum

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao ...
      Anch'io in questa data ho ricevuto quasi la stessa risposta da loro...

      Études et formation
      · Copie certifiée conforme de vos certificats, diplômes ou attestations universitaires
      Pour : Requérant principal ou requérante principale
      Pour : Conjoint ou conjointe (si terminé)
      · Original de la traduction :
      Pour : Requérant principal ou requérante principale
      Pour : Conjoint ou conjointe (si terminé)

      · Copie certifiée conforme des relevés de notes correspondant aux diplômes universitaires présentés et la liste des cours pour toutes les années d'études qui ont mené à l'obtention de ces diplômes, si les noms des cours ne sont pas mentionnés sur le relevé de notes
      Pour : Conjoint ou conjointe (si terminé)
      · Original de la traduction :
      Pour : Conjoint ou conjointe (si terminé)

      attestation de la légalité de votre expérience professionnelle au cours des cinq dernières années
      · Original ou copie certifiée conforme de preuve des cotisations sociales ou preuve d’exonération du paiement des primes de sécurité sociale
      Pour : Requérant principal ou requérante principale
      · Original de la traduction :
      Pour : Requérant principal ou requérante principale

      Io avevo mandato sia il certificato di laurea timbrato/riconosciuto dallo stato per destinazione canada sia CUD, dichiarazione da parte di vari lavori, tradotto e legalizzati

      mah !!!!
      p.s. mi hanno anche ritirato i soldi

      Elimina
  103. Ciao
    Volevo chiedere quando tempo ci impiegano per dare il visto per chi fa ricongiungimento famigliare ?
    Mia moglie e canadese
    Grazie in anticipo

    RispondiElimina
  104. Buona sera a tutti ... e buonasera Francesco, complimenti per il blog, è molto utile... mi chiamo Alessandro e come tutti voi presumo il sogno Quèbec Montrèal sta cominciando a diventare un sogno ancora prima di iniziare :-) ... Spiego la mia situazione : attualmente in Italia sono un imprenditore con la mia dolce metà e la nostra bambina di appena 6 mesi ...e data la situazione in Europa abbiamo deciso : andiamo in Quèbec ... perché il Quèbec? perché grazie alla mia madre lingua Francese (dato che ho vissuto 18 anni a Kinshasa in Zaire ora Congo) mi viene parecchio più facile ...
    Mi é stato suggerito di comportarmi in questo modo: andare a Montréal e trovare una azienda disposta ad assumermi, una volta trovata questa azienda, loro dovrebbero richiedere l'autorizzazione al Ministère de l'immigration, una volta ottenuta l'autorizzazione posso richiedere il permesso presso una delle sedi consolari del Canada ...
    Ora sono un po' perplesso perché: ho letto su un forum che non si può chiedere a una azienda la proposta di assunzione con un vista turistico o temporaneo... Quindi questo impone che prima di andare li devo aver il passaporto con un vista? Oppure per trovare una azienda basta che semplicemente vado li (partendo con la semplice carta di identità) e comincio cosi? e solo una volta ottenuta la lettera o proposta di assunzione, devo fare il passaporto e tutta la trafila? Ovviamente l'obiettivo di tutto ciò è diventare a tutti gli effetti cittadino Canadese, sopratutto per il bene di mia figlia alla quale voglio assicurare un posto migliore della nostra Italia dove vivere. Mia moglie ha 37 anni , mia figlia 6 mesi e io 40 ... Consigli utili? Pareri personali? Grazie a tutti

    RispondiElimina
  105. Mi sa che non c'é più nessuno qui :-\ ... fa nulla dai... è stato molto utile leggere tutto ....

    RispondiElimina
  106. Molto interessante
    Ce sonno degli detali che nn ci conoscono tante personne mi hanno piacuto e ho imparato di piu
    Grazie

    RispondiElimina